Di geni ce né uno solo in famiglia, cosi si dice ma essere la sorella di un genio non è assolutamente da sottovalutare. Messa continuamente a confronto con le capacità straordinarie o essere sminuita per le normo capacità intellettive e rimanere calma, flemmatica, tranquillamente sicura di se stessa diventa un,impresa olimpica senza il riconoscimento medagliato dovuto.

Per il mondo intero e per la tua famiglia anche allargata, sarai sempre la sorella di… senza quasi un nome annaspi nell,aria che respiri faticosamente. L,orgoglio che provi per il genio di tuo fratello è inespresso, taciturno, sommesso nell,entusiasmo altrui, mai invidia ma consapevolezza della sua geniale nascita fortunata e nella rassicurazione che lui, il genio, sarà sempre tuo fratello e io sua sorella figlia unica.

un uomo

foto di serenabelfiore

 

Pietrasanta ha iniziato 15 anni fa a perdere la sua anima. Quando ha iniziato ad essere amministrata da chi vedeva solo la possibilità di sfruttare i nomi vip che venivano qui per stare tranquilli e godersi la vita normale di tutti i giorni, senza sfarzo ma con il lusso di essere uno di noi, senza  riconoscimenti. Tra arte, bellezza, gentilezza, polvere di marmo, quartino di vino e chiacchiere.
Chi ha voluto solo sfarzo ha fatto appassire l,anima di pietrasanta, incartapecorita nella volgarità dell,apparenza senza sostanza, intorpidita  e assonnata.
Prima ogni angolo era una meta, ricco di personalità, di interessante culturale fatto di storie umane vere, vissute, raccontate.
Ogni angolo era casa. In ogni lingua parlata.

Era tutto più vivace, interessante, fresco, genuino e nn per i petardi della Selina che comunque hanno divertito generazioni ma perché era amministrata da chi sapeva accendere le serate, riempire il centro anche nei pomeriggi assolati di luglio, sotto il sole.  Valeva la pena sudare per esserci, presenti agli incontri, alle mostre degne di chiamarsi Arte, insieme al vero lavoro per creare opere da esporre. Pietrasanta brillava di luce propria e non di quella dei faretti personali puntati sull’egoismo del singolo!

Che questo fosse un film si intitolerebbe Era Pietrasanta…

 

 

.

 

 

cof

 

A vedere le percentuali di affluenza ai seggi direi sono andati a votare solo i parenti dei candidati.

Siamo realisti.

La politica non è più una res publica.

Il Matteino ormai è tornato quel ragazzetto fiorentino da portare “pèicculo” la sera dopo cena in estate. Solo più vecchio.

“un bischero” al quale fare dispetti, scherzi, presedigiro. Uno da torturare alla toscana come un personaggio di  Pieraccioni.

Su Twitter a scritto “il PD è salvo”

Da vero fiorentinaccio sa come prendere pèicculo !

 

 

 

Sorgente: #StopCETA – Adotta un senatore!

images-9

a mollo

Sono quattro anni che retwitto i vecchi post o articoli.

In questi anni sono diventata mamma, sono diventata ansiosa, sono diventata stanca cronica, sono invecchiata.

Ma ho anche imparato… a crescere insieme, a stare calma, a cucinare.

Ho imparato le sigle dei catoons, i personaggi della pow patrol, a dipingere su stoffa per recuperare le macchie indelebili, il giardinaggio, la cartapesta.

Ho imparato a girare per tutto il lettone dormendo… ora devo reimparare a scrivere, perché come tutti gli esercizi anche la scrittura va coltivata. Come un giardino. Il mio.

Son tornata e sempre spudorata.

spudorata-mente

Di direttori editoriali che sbavano per le foto in costume…

Di vessazioni e mobbing…

Di articolisti infingardi…

Di vicini stronzi…

Di gatti che pisciano nei vasi facendo morire le piantine…

Di bollette troppo care…

Di intestini pigri…

Di non arrivare a fine mese…

Di corrotti…

Di politici furbetti che guadagnano mila e mila € …

Di pacchi bomba…

Di scontrini non emessi…

Di falsi poveri e falsi invalidi…

Di mani mosce quando le stringi…

Di culi sudici su poltrone poco Onorevoli…

Di sindaci e sindacati compiacenti…

Di stipendi dimezzati senza privilegi…

Di code alla posta…

Di letterine e conigliette a culo all’aria…

Di auto blu per famiglie in vacanza…

Di escort …

Di pagare il canone…

Di APP per tutto…

Di commenti indigesti…

Di quelli inutili…

Di sesso fatto male…

Di idioti sempre accesi… non si scaricano mai!

Di sensi unici e svolte a destra…

Di rotonde con orrende sculture……

View original post 30 altre parole

mors tua vita mea

Da stamani il mal di testa imperversa e aumenta di forza. Provo a resistergli ma la lotta è ìmpari. Chiedo ausilio a un plotone di gocce, messe in fila scendono con ritmo. Lento, incessante, sicuro. Come un adagio al piano suonato non da un estroso ma da un tecnico senza incertezze. La melodia sembra non finire mai… Conto le gocce come note in un solfeggio. Che strazio.

.

the MozzicOne

the MozzicOne

Non vali una cicca se hai bisogno di una sanzione per essere educato!

E’ questo il nuovo disegno di legge che prevede una sanzione dai 30 ai 150 € per chi getta un mozzicone di sigaretta o una cicca (gomma da masticare) in un qualsiasi luogo pubblico!

Io estenderei la multa anche ai genitori che non sono capaci di riprendere il loro figlio quando gettano cartacce e involucri della merenda nei parchi pubblici.

Che paese è quello in cui non si ha rispetto del bene comune, quello che ha bisogno d’imporre per avere un po’ di buonsenso, educazione, intelligenza comportamentale.

 

 

.

solitudine

solitudine

Far finta di avere, far finta di essere, far finta di conoscere. Inventare, carpire, costruire.

E’ un duro lavoro ma bisogna farlo per mantenersi a galla nel piccolo quotidiano fatto di visioni doppie come doppia è la tua personalità. Mantenerla in linea con la solita parvenza di equilibrio non è facile. Vedere gli altri che vanno avanti, crescono e te sempre lì, ancora attaccata alle gonnelle della mamma per sbarcare il lunario… no, non è facile. Ti riconosci? Ebbene si, parlo di te. Dai botte e bottarelle senza risposta, ogni tanto prendi degli schiaffi ma non è quello che ti fa male, è vedere quello che non puoi avere che ti lacera. Vedere quello che non puoi nemmeno sognare ti mangia dall’interno. Ti distrugge psicologicamente. Cerchi di conquistarlo, arrivi a rubarlo ma è solo un attimo e torni da dove sei venuta, dove sei sempre stata. In un angolo della vita guardando passare i sorrisi degli altri.

Peccato. Potevi essere partecipe se non protagonista di una vita tua, invece hai scelto di essere caos, zizzagna, buio.

 

 

.

S. Kubrick - da Arancia meccanica

S. Kubrick – da Arancia meccanica

 

Quando, una persona cattiva, tocca davvero il fondo?

Quando l’odio più profondo e recondito prende il sopravvento sfociando in malefiche parole sulla mamma, imposte agli occhi innocenti di una bimba di 18 mesi,  non ancora capace di reagire, se non manifestando con il proprio corpo un disagio entrato di prepotenza nelle sue piccole e indifese orecchie…

 

 

 

.

Beni Culturali 3.0

Promuovere Tutelare Valorizzare

CaneCattivo

belle scritture, brutte persone

Expost

Digital Culture

Iridediluce (Dott.ssa Fiorella Corbi)

L’antica rosa esiste solo nel nome: noi possediamo nudi nomi – Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. (Umberto Eco, frase finale del Nome della rosa che cita Bernardo di Cluny)

Prototipo di un fallito

Perché anche tra falliti correrei il rischio di non rispecchiarmi appieno.

Pensieri Passanti

Cerco! .. a volte mi trovo...a volte mi perdo!

Teatro Oplà

teatro arte intercultura

brillamenti

Just another WordPress.com site

wordpress\'s Blog

Just another WordPress.com weblog